armadio rack condizionato – condizionatore per CED in a BOX

Rack condizionato ad espansione diretta

 Finalmente grazie al produttore italiano Tecnosteel è possibile trasferire il proprio CED in un rack condizionato completamente isolato dall'esterno e perfettamente autonomo sotto il profilo del condizionamento e del sistema antincendio che si può inserire direttamente all'interno del rack.

Quindi non più sale "insalubri" per l'uomo e per le macchine ma un rack che racchiude tutto. All'esterno sarà possibile lavorare senza i forti rumori soliti e senza doversi "congelare" a causa della necessità di condizionare a basse temperature l'intera stanza. 

Questo tipo di soluzione permette di risparmiare l'intero importo dell'allestimento della sala CED in quanto la sala è "contenuta" nel rack con tutte le sicurezze del caso ..

 

 

Sistema di Trattamento aria


• Batteria ad espansione diretta alta efficienza con alettatura in alluminio pressata su tubi in rame
• Layout e dimensionamento dei circuiti ottimizzato per massimizzare la resa sensibile
• Struttura autoportante
• Assenza di deumidifica durante il funzionamento normale
• Vaschetta raccogli condensa in acciaio INOX AISI 304
• Motore ac direttamente accoppiato, alimentazione 230V/1ph/50-60Hz
• Velocità di rotazione regolabile in continuo in relazione al carico termico gestita direttamente dal controllo elettronico
• Velocità di deumidifica regolabile in modo indipendente
• Girante in acciaio con rivestimento anticorrosione, direttamente accoppiata, aspirazione singola, pale curve indietro
• Bilanciamento statico e dinamico su due piani (G 6,3 DIN ISO 1940)
• Maintenance-free
• Supporti modulari per smontaggio del singolo ventilatore con macchina in funzione (hot swap)
• Efficienza secondo DIN EN 779 G3 opzionale G4
• Posti in aspirazione
• Filtri a pieghe con elevata superficie di filtraggio, profondita 96mm
• Basse perdite di carico
• Aumento dell’intervallo dimanutenzione
• Autoestinguente secondo DIN 53438 (fire class F1)
• Filtro lavabile
• Accesso diretto ai filtri dalla porta posteriore
• Pressostato differenziale filtri sporchi
Gli scambiatori di calore sono larghi quanto l’intero impianto. Il circuito frigorifero con tutti i rispettivi componenti si trova nella parte posteriore della macchina.
La macchina si regola autonomamente tramite il controllo elettronico a microprocessore integrato. I collegamenti della macchina (allacciamento elettrico, idraulico) vengono generalmente disposti verso il basso nell’apposita apertura sulla base e sul lato posteriore della macchina. Il principio di funzionamento dell’impianto di climatizzazione si basa sull’estrazione dell’energia termica dall’aria da parte del circuito frigorifero.
I singoli moduli sono dotati di un autonomo sistema di deumidificazione, garantendo la gestione completa delle variabili ambientali. I moduli Tecnocooling sono forniti di ventole radiali a basso consumo (200W/modulo a temperatura stabilizzata) di tipo Hot Swap.

Sistema chiuso di raffreddamento: Tecnocooling è montato a fianco del server rack . La struttura è coibentata e chiusa da sportelli ciechi e porte in vetro. L’aria circola internamente a loop; lo scambio termico avviene attraverso gas raffreddati da unità motocondensanti esterne

 

PER RICHIEDERE UNA CONFIGURAZIONE PERSONALIZZATA IN TUTTA ITALIA  :massimodecker@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi